Padre con figlio si preparano per la pista
Enjoy

Regole di sicurezza in pista

ENJOY – sicurezza e divertimento sulle piste di Dolomiti Superski

Affinché il divertimento e la sicurezza sulle piste sia garantito, Dolomiti Superski ha sviluppato la campagna visual ENJOY che sintetizza con foto e brevi testi, le principali norme di comportamento in pista ispirate alle regole FIS/FISI.

I messaggi saranno presenti durante il mese di marzo sui vari canali social con due post settimanali, il sito internet richiama l’iniziativa in Homepage e i visuals sono stati inseriti nel palinsesto degli Infoscreen presso i principali impianti di risalita di Dolomiti Superski.

10 regole per la vostra sicurezza

Assieme ai nostri sciatori abbiamo raccolto 10 regole fondamentali per sciare in tutta sicurezza sulle piste dolomitiche. 

La sicurezza inizia qui: #helmetsarecool

Ogni sciatore o snowboarder deve comportarsi in modo da non mettere mai in pericolo l‘incolumitá degli altri.

Lo sciatore o snowboarder deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alle proprie capacità nonché alle condizioni del terreno, della neve, del tempo e del traffico sulle piste.

Lo sciatore o snowboarder che è davanti ha sempre la precedenza, quindi lo sciatore antecedente è tenuto a mantenere una certa distanza di sicurezza dallo sciatore che lo precede

Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a distanza tale da consentire le evoluzioni e i movimenti volontari e involontari dello sciatore o dello snowboarder sorpassato.

Lo sciatore che attraversa una pista o un terreno di esercitazione, deve assicurarsi, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Comportamento analogo che lo sciatore o snowboarder deve osservare dopo ogni sosta.

Sciatori e snowboarder devono evitare di fermarsi in mezzo alla pista, nei passaggi obbligati o in assenza di buona e ampia visibilità.

Sciatore o snowboarder che risalgono una pista devono procedere rigorosamente lungo i bordi della stessa.

Sciatori e snowboarder sono tenuti al massimo rispetto della segnaletica e delle indicazioni esposte sulle piste da sci.

In caso di incidente chiunque deve prestarsi al soccorso. Prestare assistenza è un dovere morale che impegna ogni sportivo.

Chiunque, sciatore o snowboarder, sia coinvolto in un incidente in pista, avendo o non avendo responsabilità oppure ne sia stato testimone, è tenuto a fornire le proprie generalità.

Un selfie prima della partenza
Vista panoramica dal Seceda
01 /
00
- Sentitevi a vostro agio

Sentitevi a vostro agio

Le Dolomiti sono annoverate tra le regioni più sicure d’Europa. Per il soccorso piste intervengono le Forze dell’Ordine Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Autorità Forestali, Croce Rossa e Esercito. Interventi di emergenza e sanità sono ai massimi livelli: fitta rete di farmacie, ottimi ospedali, ambulatori medici e stazioni di pronto soccorso anche nei paesi. Così potete stare tranquilli nell’eventualità che vi accada un inconveniente.

Sicuri dalle valanghe

Da una parte le colossali cime dolomitiche. Dall’altra dolci pendii da discendere con gli sci. Questa divisione geografica tra scenario montuoso e aree dedicate allo sport invernale fa sì che le Dolomiti rientrino tra le regioni sciistiche alpine più sicure in materia di valanghe. Solo poche piste scorrono sotto ripidi pendii. E anche qui siamo molto prudenti: in caso di pericolo di valanghe queste piste restano chiuse.

Impianti

Prendi i 450 impianti per salire in quota
Piste sulle Dolomiti

Sellaronda

Grande Guerra e altri giri sciistici

Webcam

Scopri il paessaggio